• metano head 1600

Emissioni di Metano

Il ruolo del gas naturale nella transizione energetica e la necessità di ridurne le emissioni di metano sono temi che gli Amici della Terra hanno portato all’attenzione del dibattito pubblico già nel 2019, durante l’XI Conferenza Nazionale per l’efficienza energetica.

📺 Rivedi la sessione della conferenza dedicata alle emissioni di metano

Se ben utilizzato, il gas naturale non produce polveri sottili e ossidi di zolfo, risultando meno impattante rispetti alle altre fonti fossili, che per avvicinarsi alle stesse prestazioni richiedono ingenti investimenti e complessità tecnologiche. L’impatto maggiore del gas naturale riguarda il rischio climatico, proprio a causa del metano, che ne è la componente chimica maggiore ed è il secondo gas climalterante dopo la CO2.

Grazie alla richiesta di collaborazione di Environmental Defense Fund, che ha in corso da anni una campagna per la riduzione delle emissioni di metano, abbiamo avviato una serie di attività per approfondire e sviluppare il tema nel contesto nazionale in relazione alle attività internazionali. In particolare, il tavolo di lavoro promosso da Amici della Terra ed Environmental Defense Fund e al quale partecipano tutti i principali stakeholder del settore gas in Italia, ha portato l’Italia ad essere protagonista nel panorama europeo per l’impegno a ridurre le emissioni di metano.

 

2020
Lo studio presentato a ottobre 2020 “Strumenti di mercato per la riduzione delle emissioni di metano della filiera del gas naturale” ha offerto il primo inquadramento della tematica in Italia, avanzando proposte normative per il settore energetico, quello in cui si possono ottenere i risultati maggiori in minor tempo e con minori costi rispetto all’agricoltura e ai rifiuti.

🌐 Rivedi l'evento di presentazione

 

2021
Dal 2021 la collaborazione tra Amici della Terra ed Environmental Defense Fund ha portato alla formazione di un tavolo di lavoro partecipato da tutti i principali stakeholder della filiera del gas naturale in Italia, il cui lavoro ha portato alla stesura del documento “Indirizzi per una Strategia italiana di riduzione delle emissioni di metano dalla filiera del gas naturale”, condiviso e sottoscritto da tutti i partecipanti del tavolo. Si tratta del primo caso in cui imprese, associazioni ed ONG ambientaliste sottoscrivono un impegno comune alla riduzione delle emissioni di metano fissando anche precisi obbiettivi qualitativi e quantitativi.

🌐 Rivedi l'evento di presentazione

 

2022
Nel 2022 il lavoro del tavolo si concentra su due obbiettivi principali: ampliare la partecipazione alla piattaforma con l’adesione di nuovi operatori; affrontare il tema cruciale del gas importato che rappresenta la stragrande maggioranza del gas consumato in Italia ed Europa, tanto più centrale in relazione ai nuovi scenari geopolitici e di approvvigionamento energetico che si stanno determinando.